Date

[19 Novembre, 1819]
senza data

[72,4]  Tutto è nulla al mondo, anche la mia disperazione, della quale ogni uomo anche savio, ma più tranquillo, ed io stesso certamente in un'ora più quieta conoscerò, la vanità e l'irragionevolezza {e l'immaginario}. Misero me, è vano, è un nulla anche questo mio dolore, che in un certo {tempo} passerà e s'annullerà, lasciandomi in un vôto universale, e in un'indolenza terribile che mi farà incapace anche di dolermi.