Date

Firenze. 17. Sett. 1827.

[4287,2]  Vagheggiare, bellissimo verbo.

[4287,3]  Naufragato, naufragé ec. per che ha naufragato. V. Forcell. ec. Scappato si dice volgarmente, anche in Toscana, di un giovane licenzioso ec. Osé.

[4287,4]  Rempli per plein. Foncé per profond.

[4287,5]  Béqueter. Nutrire, nodrire-nutricare nodricare. V. Forc. Frigere-fricasser.

[4287,6]  Fra, infra, tra, intra tanto; entre tanto, per in tanto, en tanto.

[4287,7]  Embraser co' derivati. Aggiungasi al detto altrove [ pp.3064-65] [ p.4025] [ p.4279], che le lettere br sogliono entrare nella composizione di voci dinotanti arsione ec.

[4288,1]  4288 Come ignotus, o notus per conoscente, così viceversa conoscente spesso per conosciuto; come: il dolor della morte degli amici e de' conoscenti ec. ec. (Firenze. 17. Sett. 1827.)