Date

Pisa. 14. Gen. 1828.

[4300,2]  Altronde per altrove. Angelo di Costanzo, Sonetto 44. Mancheran prima ec.

[4300,3]  Avale-aguale.

[4300,4]  Tallo-θαλλος [θαλλός].

[4300,5]  Frugare - Frugolare. Malm. racq. 10mo cantare, stanza 44. Spruzzo - Spruzzolo. Menzini, Satira 9. verso 48.

[4300,6]  Cosa curiosa, e notabile per chi vuol conoscere la storia, e dalla storia inferire il valore, delle opinioni degli uomini intorno ai diritti e ai doveri, si è che ne' secoli passati, i Negri erano creduti d'una origine e quindi d'una famiglia stessa co' bianchi, e pur quei medesimi che li tenevano per tali, sostenevano la ineguaglianza naturale di diritti tra i bianchi e loro, la inferiorità dei Negri, e la giustizia della loro servitù, anzi schiavitù ed oppressione: oggi i Negri sono conosciuti di origine, e però di famiglia, onninamente diversa dai bianchi, e quelli che gli hanno per tali, sostengono la loro uguaglianza sociale rispetto a noi, e la parità de' loro diritti, e la totale ingiustizia del farli schiavi, o maltrattarli, o dominarli, e l'assurdità dell'opinione antica in tal proposito. (Pisa 14. Gen. 1828.).