Entry

10. Feb. 1824.

[4029,1]  Alla p. preced. marg. In verità ed essi, e i greci ripresi da Cicerone ibid. di mancar di numero, che sono molti e classici, e i nostri trecentisti, e i cinquecentisti, (la più parte non numerosi, e tutti, (salvo lo Speroni, in ciò affettato e falso, ma diversamente da' posteri,) poco solleciti del numero) hanno pure un numero benchè incolto più o meno, e casuale, pur proprio e certo e riconoscibile, o loro, o della lingua ec. e da questo è diverso quello degl'inferiori corrotti ec. ec. (10. Feb. 1824.). { V. p. 4034.}

The content