Para

8. Maggio 1821

[1023,1]  In proposito di quello che ho detto altrove [ pp.343-44], che la lingua italiana non si è mai spogliata della facoltà di usare la sua ricchezza antica, e la francese all'opposto, v. Andrès, Stor. d'ogni letteratura. Venez. Vitto, t. 3. p. 95. fine -99. principio, cioè Parte i. c. 3. e t. 4. p. 17. cioè Parte II. introduzione. (8. Maggio 1821).