Para

20. Maggio 1821

[1067,1]  Le parole di qualunque genere, (cioè particelle, come re, preposizioni, come ad ec., nomi ec.) che si prepongono ai verbi nella composizione, li chiama Varrone, e dietro lui Gellio, praeverbia. V. Forcellini. (20. Maggio 1821).