Para

12. Luglio 1821.

[1312,1]  Alla p. 1255 marg. - e divenir maturo, pratico ec. p. e. in uno stile, con una sola lettura, cioè con pochissimo esercizio ec. {+La qual facilità di assuefazione, segno ed effetto del talento io la notava in me anche nelle minuzie, come nell'assuefarmi ai diversi metodi di vita, e nel dissuefarmene agevolmente mediante una nuova assuefazione ec. ec. In somma io mi dava presto per esercitato in qualunque cosa a me più nuova.} (12. Luglio 1821.)