Para

20. Agos. 1821.

[1528,1]  Come la grazia sia relativa si riconosce anche in ciò. Un aspetto femminile negli uomini è veramente sconveniente perch'è fuor dell'ordinario. Pur questa sconvenienza alle donne bene spesso par grazia, agli uomini bruttezza; ed io ho veduto de' visi e delle forme femminili che agli uomini facevano nausea, far gran fortuna e colpo nelle donne al solo primo aspetto, ed esser da loro generalmente riputate bellissime. Così viceversa può dirsi del 1529 maschile nelle donne. (V. la p. 1522.) E tali altre infinite differenze si trovano ne' due sessi, circa al senso e al giudizio della grazia, come del bello. (20. Agos. 1821.)