Para

23. Agos. 1821.

[1552,3]  L'indebolimento della memoria, non è scancellamento d'immagini o d'impressioni ec. ma inabilitamento degli organi, ad eseguire le solite operazioni a cui sono assuefatti, tanto generali che particolari, e a contrarre 1553 nuove assuefazioni particolari, cioè nuove reminiscenze. (23. Agos. 1821.)