Para

24. Sett. 1821.

[1786,3]  Più l'uomo è avvezzo a imparare (cioè assuefarsi), più facilmente impara. Or lo stesso accade ne' bruti. Un animale domestico ec. ec. contrae più facilmente e presto di un salvatico della stessa specie, un'assuefazione egualmente nuova per ambedue. 1787 (24. Sett. 1821.)