Para

16. Ott. 1821.

[1932,1]  Un cieco {+(uomo o animale)} è quasi senza espressione (cioè senza nessuna significazione viva) di fisonomia, nè costante nè momentanea. (16. Ott. 1821.)