Para

13. Dic. 1821.

[2250,2]  Sponte sua quae se tollunt in luminis auras, Infoecunda quidem, sed laeta et fortia surgunt. Quippe solo natura subest. Georg. 2.47. seqq. Parla delle piante che nascono dove che sia, naturalmente, e crescono per loro stesse senza coltura. (13. Dic. 1821.)