Para

5. Maggio. 1822.

[2415,2]  La vita è fatta naturalmente per la vita, e non per la morte. Vale a dire è fatta per l'attività, e per tutto quello che v'ha di più vitale nelle funzioni de' viventi. (5. Maggio. 1822.)