Para

26. Giugno 1823.

[2821,2]  Verbi in tare i quali sono continuativi, benchè paiano tutt'altro, e non apparisca a prima vista questa loro qualità. Confutare, refutare ec. sono continuativi, o composti da futare, o derivati da confundere ec. E futare viene dal participio di fundere, il qual participio ora è fusus, ma anticamente futus. Vedi Forcellini in Confuto initio vocis, in Futo ec. {Da altro participio pur di fundo, e pure antico e inusitato, cioè funditus, viene funditare.} (26. Giugno 1823.). { V. p. 3585. 3625. }