Para

30. Giugno. 1823.

[2864,1]  Diminutivi che nelle lingue figlie della latina sono passati in luogo dei positivi latini, del che ho ragionato altrove [ pp.980-81] [ pp.2281-83] [ pp.2286-88], sia che questi positivi non esistano più in esse lingue, sia che questi diminutivi sieno fatti loro sinonimi. Fratello, sorella, figliuolo ital. orilla da ora, cioè estremità, spagn. V. il Glossar. il Forcell. e i Diz. spagn. quanto alle tre suddette voci italiane. (30. Giugno. 1823.). {+ Orecchia, oreja, oreille da auricula; pecchia, aveja, abeille da apicula o apecula, come vulpecula. Flagellum s'usava anche nell'antico latino pel suo positivo flagrum; siccome ora flagello, fléau; e flagrum è perduto. Scalpello e scalpro.} { V. p. 2974. 3001. 3040. 3264. }