Para

5. Sett. 1823.

[3360,1]  Tanto l'uomo è gradito e fa fortuna nella conversazione e nella vita, quanto ei 3361 sa ridere. (5. Sett. 1823.)