Para

21. Ott. 1823.

[3742,2]  Il supino futum dell'antico fuo, onde futare ec. come altrove [ p.3735], è dimostrato eziandio chiaramente dal participio futurus. Sicchè non si dubiti che futare non venisse da futum supino di fuo come tutti gli altri continuativi benchè oggi non si trovi supino alcuno del difettivo fum, di cui il difettivo fuo è ausiliare o suppletorio ec. ma non già il medesimo in origine ec. (21. Ott. 1823.)