Para

21. Ott. 1823.

[3744,2]  Il v non è che aspirazione nell'antico latino ec.: sta in vece dello spirito nelle parole tolte dal greco, e non pur dell'aspro ma del lene ec. come nella mia teoria de' continuativi [ pp.1126-27] Paphlagonia insignis loco Heneto, a quo, ut Cornelius 3745 Nepos perhibet, Paphlagones in Italiam transvecti, mox Veneti sunt nominati. Solin. c. 44. ed. Salmas. 46. al., Plin. l.6. c.2. V. Menag. ad Laert. II. segm. 113, e notate che ivi il greco ᾽Ενετός è sempre collo spirito lene, benchè nell'addotto luogo si scriva Heneto. V. anche Cellar. ec. Del resto quelle mie osservazioni potrebbero confermare questa etimologia e questa storia. (21. Ott. 1823.). {+V. Forc. in Veneti e in Velia.}