Para

13. Nov. 1823.

[3875,2]  Alla p. 3873. Resta però quello che io per l'addietro ho sempre detto circa i supini della 3. e 4. E la presente correzione non riguarda che la 1. e 2. Lectum cioè legtum è vera contrazione di legĭtum, è fatto per soppressione dell'i, suppone e dimostra legĭtum, gli è posteriore, i supini veri e regolari e non contratti della 3. e 4. sono in ĭtum e ītum e non altrimenti ec. I contratti della terza e quarta, come lectum, quaestum, sono contrazioni de' supini in itum e fatti per soppressione dell'esilissima vocale ĭ o ī. I supini in ĭtum della 1. e 2. vengono da' contratti, e son fatti al contrario di quelli per addizione dell'esilissimo suono ĭ. (13. Nov. 1823.)