Para

19. Nov. 1823.

[3893,2]  A proposito del danno recato al valore dall'invenzione delle armi da fuoco, vedi il detto di Archidamo appresso il Vettori ad Aristot. Polit. l. 7. Florent. 1576. p.602. il qual detto è riportato da Senofonte, s'io non m'inganno, nell' Agesilao, ed attribuito forse a costui; ovvero nella Repubbl. de' Lacedemonii. Oltre le invettive dell'Ariosto contro l'armi da fuoco in uno de' dieci primi Canti del Furioso, a proposito di Cimosco ec. (19. Nov. 1823.)