Para

19. Gen. 1824.

[4018,7]  Alla p. 3998. marg. fine. τρύβλιον o τρυβλίον catillus (sebben l'interpretano catinus), patella, trulla, ollula (v. Scap.) tutte voci diminutive. E forse questa voce greca è veramente diminutivo anche per significato, ma la sua voce positiva contuttociò non si trova, il che serve a confermare il nostro sospetto circa gli altri simili vocaboli, che sono però di senso positivo, cioè positivati, secondo noi. Lo stesso dico di ϑρυαλλίς diminutivo forse e di origine e di significato, ma che non trovandosene il positivo, non si ha per tale, nè quanto alla prima nè quanto al secondo. Luciano 4019 1. 88. ha ϑρυαλλίδιον (come 1. 55. ϑρυαλλίδα) dove puoi veder le note. ᾽Iσχίον, forse è diminutivo positivato di ἴσχις, o che questo volesse anche dir coscia, ec. o ἰσχίον originariamente volesse dir lombo o anche lombo. Certo ἵσχις è voce poco nota, e che si ha, credo io, solamente da Esichio, onde ben potrebbe avere avuto uno o più de' significati d'ἰσχίον, senza che noi lo sappiamo. (19. Gen. 1824.)

The content