Para

15. Maggio. 1824.

[4088,4]  Ai frequentatativi in esso altrove notati [ p.3869] [ p.3900] [ p.3904], aggiungi petesso o petisso da peto, del quale v. Forcell. aggiungendo a' suoi esempi due che si trovano nel lungo frammento di Cicerone de suo Consulatu, che sta nel primo de Divinat., i quali esempi dimostrano pur la forza frequentativa di petesso. (15. Maggio. 1824.)