Para

Bologna. 26. Ottobre. 1825.

[4146,8]  Vivuola- {vivola} viola: strumento musico, {+e fiore. Spagn. vihuela.} {V. la giunta L. nella Crus. Veron. all'articolo H. e la Crus. V. vivuola e gargagliare.}

[4146,9]  Kηλίς ίδος, probabilmente diminutivo positivato.

[4147,1]  4147 Réviser, raviser franc. da aggiungersi al detto da me sopra divisare avvisare ec. [ pp.2843-45] [ p.3005]

[4147,2]  Rétentive per faculté de retenir, mémoire, substantif fém. antica voce francese presso Pougens Archéol. franç. tom. 2. p. 203. Appendice à la suite de la lettre R. art. Rétenteur. Retentiva spagn. e retentive ingl. col senso stesso. Da aggiungersi al detto altrove di retinere ec. [ p.2757].

[4147,3]  Ἄγνωστος per che non conosce, attivo, come in lat. ignotus, del che altrove [ p.3686]. Teofrasto, Caratt. cap. 23. mezzo, dove male il Coray cogli altri interpreti lo spiega passivamente, inconnu. La Bruyere des gens qu'il ne connoît point et dont il n'est pas mieux connu. (Bologna. 26. Ottobre. 1825.)