PNR Theme Frequencies

Frequency of related themes from PNR Index

 

Della natura degli uomini e delle cose.

Civiltà. Incivilimento. (PR)(1827) (22)
Illusioni.(1827) (21)
Antichi.(1827) (14)
Vedi polizzine a parte.(1827) (13)
Memorie della mia vita.(PNR) (8)
Scienza e Ignoranza.(1827) (8)
Trattato delle passioni, qualità umane ec.(PNR) (8)
Doveri morali.(1827) (7)
Teorica delle arti, lettere ec. Parte speculativa.(PNR) (7)
Vedi (1827) (6)
Grazia.(1827) (4)
Teorica delle arti, lettere ec. Parte pratica, storica ec.(PNR) (4)
Barbarie.(1827) (3)
Cristianesimo, ha peggiorato i costumi.(1827) (3)
Gioventù.(1827) (3)
Gloria. Fama.(1827) (3)
Governi.(1827) (3)
Macchiavellismo di società.(1827) (3)
Manuale di filosofia pratica.(PNR) (3)
Monarchia e Repubblica.(1827) (3)
Musica.(1827) (3)
Vita umana, una commedia.(1827) (3)
altro di S. Atanasio(1827) (2)
altro di Senofonte(1827) (2)
altro(1827) (2)
Amor patrio.(1827) (2)
Amore dei propri simili.(1827) (2)
Animali per la più parte, Femmine, Meridionali, sono più felici dell'uomo, de' maschi, de' settentrionali; perchè di vita più breve, sviluppo più rapido, vita più viva.(1827) (2)
Armonie della Natura.(1827) (2)
Conviene in molte cose col mio sistema sulla Natura.(1827) (2)
Esercizi del corpo.(1827) (2)
Mondo nel senso del Vangelo.(1827) (2)
Montesquieu. Commenti alla sua opera sulla grandezza e la decadenza dei Romani.(1827) (2)
Motti, facezie varie, ec. ec.(1827) (2)
Natura. Luogo di Cicerone sopra di essa, che può servir di epigrafe a' miei libri.(1827) (2)
Società degli animali.(1827) (2)
Vecchiezza.(1827) (2)
Allegria.(1827) (1)
Amor di gloria, di libertà, e simili affetti spesso confusi coll'amor della patria.(Varia filosofia) (1)
Amor proprio.(1827) (1)
Bossuet.(1827) (1)
Caso in cui il seguir la ragione è barbaro, il seguir la natura irragionevole: la Religione in esso caso si pone dalla parte della natura.(Varia filosofia) (1)
Cicale, grilli ec. (canto delle).(1827) (1)
Città, da chi fondate prima, secondo la Scrittura.(1827) (1)
Come stabilito: suo carattere, suoi effetti ec. ec.(1827) (1)
Consolazione.(1827) (1)
Debolezza, amabile.(1827) (1)
Dolori dell'animo.(1827) (1)
Dotti o uomini di genio moderni esilissimi di corpo; non cosi gli antichi.(Danno) (1)
Epopea.(1827) (1)
Eroi. Eroismo.(1827) (1)
Fanciullezza. Immaginazione dei fanciulli ec.(1827) (1)
Favola del pavone vergognoso delle sue zampe contraria a natura. Varietà del bello. Non v'ha bruttezza assoluta, non genere di animali che paia brutto a se stesso nè schifoso nè altro simile.(Varia filosofia) (1)
Gloria letteraria.(Danno) (1)
Grandezza antica, piccolezza moderna: durabilità delle opere antiche, caducità delle moderne.(Danno) (1)
Grandezza e Perfezione.(1827) (1)
Idee innate.(1827) (1)
Immagini varie poetiche, versi, traduzioni, ec. ec.(1827) (1)
Immortalità dell'uomo arguita dalla sua inevitabile infelicità nella vita presente, e dal suicidio.(Varia filosofia) (1)
Immortalità nostra desunta dalla nostra infelicità presente.(Varia filosofia) (1)
Incredulità, non e segno di gran talento o sapere.(1827) (1)
Indifferenza.(1827) (1)
Irresoluzione.(1827) (1)
Istinto.(1827) (1)
La civiltà ha posto in uso le fatiche dannose e dismesso le utili alla sanità del corpo e delle facoltà umane.(Varia filosofia) (1)
Monotonia.(1827) (1)
Morte. Desiderio della morte.(1827) (1)
Motti e risposte argute.(Danno) (1)
Nascimento dell'uomo.(1827) (1)
Nemicizia della natura e della ragione ridotta in concordia dalla Religione.(Varia filosofia) (1)
Niuno per far piacere ad uno vuole incorrere nell'odio di un altro, e perché.(Danno) (1)
Odio della vita congiunto in un medesimo tempo col timore di perderla e colla cura di conservarla. Esempio mio proprio. Che l'uomo siasi avveduto della infelicità del suo essere, è cosa contro natura.(Varia filosofia) (1)
Odio verso i nostri simili.(1827) (1)
Originalità.(1827) (1)
Parallelo della ragione e della natura.(Varia filosofia) (1)
Per l'uomo il nascere è un pericolo fisico di morire, e grande. Non così negli altri animali. Segno della nostra corruzione.(Varia filosofia) (1)
Più dolce l'odio che l'indifferenza. Questa è rarissima nello stato naturale, ordinarissima e quasi continua nel civile.(Varia filosofia) (1)
Religione. Culto.(1827) (1)
Sapienza umana. Sua vanità e stoltezza.(1827) (1)
Scienza infusa nell'uomo.(1827) (1)
Scusasi la predetta favola.(Varia filosofia) (1)
Sepolcri.(1827) (1)
Simmetria.(1827) (1)
Sul detto del Sannazzaro e tanto è miser l'uom quant'ei si reputa.(Varia filosofia) (1)
Tirannia.(1827) (1)
Tre maniere di veder le cose.(1827) (1)
Tutto è contento di se medesimo fuorché l'uomo.(Varia filosofia) (1)
Uccelli. Canto degli uccelli.(1827) (1)
Uomini di gran talento.(1827) (1)
Uomo, perchè si creda il supremo degli enti.(1827) (1)
Vago. Piacere del vago o indefinito.(1827) (1)
Varietà.(1827) (1)
Vedi e (1827) (1)
Vedi polizzine a parte, intitolate Francesi.(1827) (1)
 

Lingue.

Teorica delle arti, lettere ec. Parte pratica, storica ec.(PNR) (20)
Vedi polizzine a parte, intitolate Romani, Latini.(1827) (20)
Vedi polizzine a parte, intitolate Francesi.(1827) (19)
Vedi polizzine a parte, intitolate Greci.(1827) (16)
Volgare latino.(PNR) (9)
Libertà nelle lingue. Libertà nell'adoperare la propria lingua.(1827) (7)
Universalità delle lingue.(1827) (7)
Greci, ignoranti del latino ec.(1827) (6)
Sascrita (lingua).(1827) (6)
Antichi.(1827) (5)
Barbarie nelle lingue.(1827) (4)
Bossuet.(1827) (4)
Chinesi, loro lingua, costumi, musica, letteratura ec. ec.(1827) (4)
Cinquecentisti. Trecentisti, ec.(1827) (4)
Composti. Voci composte.(1827) (4)
Francesi, non possono ben gustar le altre lingue; ne imparano difficilmente; non conoscono le altrui letterature, morte nè vive.(1827) (4)
Lingue, si stendono per piccolissimo tratto di paese.(1827) (4)
Novità nelle lingue.(1827) (4)
Letteratura italiana d'oggidì.(1827) (3)
Lingua universale.(1827) (3)
Traduzioni.(1827) (3)
Vedi polizzine a parte.(1827) (3)
Byron (Lord).(1827) (2)
Gesti.(1827) (2)
Inglesi. Loro poesia, letteratura, lingua, carattere ec. ec.(1827) (2)
Latinisti italiani del cinquecento ec.(1827) (2)
Letteratura italiana. Opinioni degli stranieri intorno ad essa.(1827) (2)
scrivevano, parlavano ec. in greco.(1827) (2)
Affettazione.(1827) (1)
Alfabeti vari in natura.(1827) (1)
Arcaismi. Scrivere all'antica.(1827) (1)
Caratteri meridionali e settentrionali.(1827) (1)
Caso. Scoperte, civilizzazione ec. dovute al caso.(1827) (1)
Celtica (lingua ec.).(1827) (1)
Circollocuzioni.(1827) (1)
Cognizione di più lingue giova alla facilità, chiarezza e precisione del pensare, del concepire, del fissare e determinare seco stesso le idee.(Varia filosofia) (1)
Copernico (Sistema di).(1827) (1)
Del derivar nuove voci dalle nazionali già note. Del trarne dal greco.(Varia filosofia) (1)
Della natura degli uomini e delle cose.(PNR) (1)
Dialetti.(1827) (1)
Duttilità della lingua francese serve ad esprimer le cose non a scolpirle, come fa l'efficacia della lingua italiana.(Varia filosofia) (1)
Fanciulli.(1827) (1)
Filologia. Passi d'autori, spiegati, corretti ec. ec.(1827) (1)
Grazia attica. La grazia d'una lingua è cosa diversa da tutte l'altre sue doti. Non si può derivare se non da un linguaggio usato veramente nel favellare.(Varia filosofia) (1)
Grazia non è propria della lingua francese: ma i francesi se ne vantano a ogni linea.(Varia filosofia) (1)
Grazia.(1827) (1)
I greci non istudiavano il latino.(Varia filosofia) (1)
Illusioni.(1827) (1)
Immaginazione.(1827) (1)
Invenzione della lingua.(1827) (1)
Latinità bassa può somministrar molto alla lingua italiana.(1827) (1)
Lingua italiana, studiata già dagli stranieri ec.(1827) (1)
Lingua, causa della superiorità dell'uomo sulle bestie.(1827) (1)
Memoria.(1827) (1)
Memorie della mia vita.(PNR) (1)
Naturalezza.(1827) (1)
Oggi sparutissimi; non così anticamente.(1827) (1)
Ortografia.(1827) (1)
Pensieri isolati filosofici.(Danno) (1)
Precisione e Chiarezza e Proprietà nelle parole.(1827) (1)
Quantità determinata, non si può concepire senza l'aiuto della lingua.(1827) (1)
Saperne molte , aiuta il pensiero.(1827) (1)
Scrittura ingombra di lineette e di nuovi segni.(1827) (1)
Senofonte.(1827) (1)
Spirito. Spiritualità dell'anima, ec.(1827) (1)
Stranieri. Odio verso gli stranieri; loro esclusione dai diritti sociali ec. ec. presso gli antichi ec.(1827) (1)
Suono espressivo di certe parole venuto talvolta dal caso.(Varia filosofia) (1)
Tedeschi. Loro lingua, letteratura, carattere ec. ec.(1827) (1)
Teorica delle arti, lettere ec. Parte speculativa.(PNR) (1)
Trattato delle passioni, qualità umane ec.(PNR) (1)
Uguaglianza sociale.(1827) (1)
Uomini grandi. Perchè stimati tali il più delle volte.(1827) (1)
Uomo, perchè si creda il supremo degli enti.(1827) (1)
Uso de' latini di pigliar voci e frasi dal greco, e degl'italiani di pigliarne dal francese.(Varia filosofia) (1)
Varietà.(1827) (1)
Vedi polizzine a parte, intitolate Diminutivi positivati.(1827) (1)
Voci espressive per caso.(1827) (1)
 

Manuale di filosofia pratica.

Memorie della mia vita.(PNR) (40)
Vedi (1827) (29)
Vedi polizzine a parte.(1827) (19)
Trattato delle passioni, qualità umane ec.(PNR) (17)
Illusioni.(1827) (9)
Antichi.(1827) (7)
Consolazione.(1827) (7)
Educazione. Insegnamento.(1827) (7)
Gioventù.(1827) (6)
Galateo morale.(1827) (5)
Solitudine.(1827) (5)
Sventure.(1827) (5)
Della natura degli uomini e delle cose.(PNR) (4)
Disperazione.(1827) (4)
Macchiavellismo di società.(1827) (4)
Noia.(1827) (4)
Pensieri isolati satirici.(Danno) (4)
Rassegnazione.(1827) (4)
Beneficenza. Interesse per altrui.(1827) (3)
Disperazione tranquilla e benevolente.(1827) (3)
Negligenza, Inattività; Diligenza, Attività (Abito di).(1827) (3)
Pazienza.(1827) (3)
Scienza e Ignoranza.(1827) (3)
Speranza.(1827) (3)
Teorica delle arti, lettere ec. Parte pratica, storica ec.(PNR) (3)
Vago. Piacere del vago o indefinito.(1827) (3)
Varietà.(1827) (3)
alla vivacità, alla vita.(1827) (2)
Allegria.(1827) (2)
Amicizia.(1827) (2)
Assuefazione. Assuefattibilità e conformabilità dell'uomo. Attenzione. Imparare. Ingegno. Disposizioni naturali. Facoltà umane.(1827) (2)
Chi più fa, ha più tempo e voglia di fare; chi meno, meno. Applicazione ai letterati, agli uomini di affari, agli antichi. Osservazioni notabili.(1827) (2)
Civiltà. Incivilimento. (PR)(1827) (2)
Comunicare altrui i piaceri e i dispiaceri propri (inclinazione dell'uomo a).(1827) (2)
Fanciullezza. Immaginazione dei fanciulli ec.(1827) (2)
Filosofia perfetta, e mezza Filosofia.(1827) (2)
Inclinazione dell'uomo a misurar gli altri da se stesso.(1827) (2)
Mali. Utilità e ragione dei mali in natura.(1827) (2)
Metodo, amato dai fanciulli e dagli uomini d'immaginazione.(1827) (2)
Monotonia.(1827) (2)
non si può ottenere, specialmente dalle persone d'immaginazione, se non colla occupazione esteriore: più la vita è tranquilla materialmente, più è inquieta moralmente.(1827) (2)
Parodie o correzioni o applicazioni di sentenze antiche.(Danno) (2)
Pensieri isolati filosofici.(Danno) (2)
Pentimento.(1827) (2)
Piacere del languore di corpo o d'animo, della noncuranza, ec.(1827) (2)
Piaceri che noi ci facciamo da noi stessi, e coll'assuefazione ec.(1827) (2)
Riflessione. Irriflessione.(1827) (2)
Sapienza umana. Sua vanità e stoltezza.(1827) (2)
Tempo. Uso del tempo.(1827) (2)
Tranquillità della vita.(1827) (2)
Vigore corporale.(1827) (2)
Vitalità, Sensibilità. Il grado dell'amor proprio e dell'infelicità del vivente, è in proporzione di esse.(1827) (2)
Volontà intensa di fare una cosa, è cagione di non riuscire.(1827) (2)
Amor proprio.(1827) (1)
Armonie della Natura.(1827) (1)
Arte di consolarsi. (1827) (1)
Augusto.(1827) (1)
Carattere, lingua ec. ec.(1827) (1)
Cause dell'amore dei vecchi alla vita.(Danno) (1)
che si credono innate, e derivano realmente dall'assuefazione.(1827) (1)
Cicerone.(1827) (1)
Come si concilii nel mio sistema sulla felicità, il lodar la vita, l'attività ec. e dall'altra parte l'insensibilità, il torpore ec. Il mio sistema è favorevole allo spirito di energia e di avanzamento che oggi regna.(1827) (1)
dai disperati rassegnati.(1827) (1)
Del conservar le amicizie: facilità, voglia e piacere che molti hanno di romperle.(1827) (1)
Desiderio.(1827) (1)
Dolore dei mali alleggerito dal pensiero della necessità. Esempio di un fanciullo.(Danno) (1)
Dovunque non si cerca che piacere, ei non si trova mai: perciò i giovani non lo trovano ec.: necessario il cercare qualche altro fine.(1827) (1)
Eccettuare (abito di), nocevole alla filosofia pratica, e ad ogni disciplina.(1827) (1)
Esperienza assuefa a pregiare più che a dispregiare.(1827) (1)
Facilmente si diviene insensibili al piacer della lode; non così al dispiacere del biasimo.(1827) (1)
Fanciulli.(1827) (1)
Felicità possibile dell'uomo consiste in una vita tranquilla animata da una speranza certa e quieta di bene avvenire, e tranquillamente occupata.(Varia filosofia) (1)
Felicità somma dell'uomo.(1827) (1)
Felicità, impossibile, e non esistente nell'universo.(1827) (1)
Filosofie pratiche antiche. Riunione de' loro insegnamenti e massime nella mia, e concordanza delle discordi.(1827) (1)
Filosofo per teoria, suol essere di natura la più antifilosofica per la pratica.(1827) (1)
Fini. Utilità del proporsi nella vita de' piccoli e facili fini, a cui tendere giornalmente.(1827) (1)
Gloria letteraria.(Danno) (1)
Governi.(1827) (1)
Gusti diversi. Buon gusto, cattivo gusto, ec.(1827) (1)
Il dolore dei mali o della perdita dei beni è alleggerito dal pensiero della necessità. Esempio d'un fanciullo.(Varia filosofia) (1)
Immaginazione.(1827) (1)
Impazienza di ottenere un fine, accresciuta dall'incertezza.(1827) (1)
Inazione. L'uomo non vi si abitua mai.(1827) (1)
Inazione. Vita tranquilla e inattiva. Luogo di Aristofane, atto a servir di epigrafe a' miei scritti in favore dell'attività.(1827) (1)
Inconvenienti accidentali nella natura.(1827) (1)
Indifferenza.(1827) (1)
Infelicità umana (prove della).(1827) (1)
Inutilità del rendersi indipendenti dalla fortuna p. esser felici.(Danno) (1)
Irresoluzione.(1827) (1)
L'uomo a tutto si abitua e si addomestica fuorchè alla inazione e alla noia.(Danno) (1)
Lettura.(1827) (1)
Libertà nelle lingue. Libertà nell'adoperare la propria lingua.(1827) (1)
Lingue.(PNR) (1)
Lode.(1827) (1)
Malinconia.(1827) (1)
Motti, facezie varie, ec. ec.(1827) (1)
necessaria a goder della vita.(1827) (1)
Necessità. Consolazione che nasce dal pensiero di essa.(1827) (1)
nocivo alla tranquillità della vita ec.(1827) (1)
Novità continua divien monotonia.(1827) (1)
Novità, piacevole per se.(1827) (1)
Ovidio.(1827) (1)
Paradossi.(Danno) (1)
Piacere a tutti, impossibile, ec.(1827) (1)
Piaceri piccoli, quanto importino.(1827) (1)
Pigrizia.(1827) (1)
Più si fa conto del tempo e meno ci pare di averne, più si trascura e più pare che ce ne avanzi.(Varia filosofia) (1)
Poesia descrittiva.(1827) (1)
Politica.(1827) (1)
Pratica del mondo avvezza gli uomini insigni piuttosto a pregiare che a disprezzare.(Danno) (1)
Progressi dello spirito umano.(1827) (1)
Qualità umane che si credono cattive.(1827) (1)
Quello stato che non si può migliorare, ancorchè fortunatissimo, è infelicissimo. Detto di Senofonte.(Danno) (1)
Ragione. Sua impotenza rispetto alle nostre azioni.(1827) (1)
Rendono la felicità più dolce.(1827) (1)
Rimembranze.(1827) (1)
Sfoghi estrinsechi del dolore, usati dagli antichi, da' selvaggi, villani ec.; quanto utili, quanto provvidamente voluti dalla natura, stoltamente interdetti dalla civiltà e dalla filosofia.(1827) (1)
Storia ebraica, troiana, greca e romana.(1827) (1)
Sua utilità ne' dolori, nelle noie ec.(1827) (1)
Tasso.(1827) (1)
Tiberio (carattere di). Forse non così artifiziato e politico, come ci è dipinto.(1827) (1)
Uomini di piccolo spirito.(1827) (1)
Uomini riflessivi.(1827) (1)
Uomo, solo titolo di cui l'uomo si può pregiare.(1827) (1)
Varietà e monotonia.(Danno) (1)
Vecchi, perchè amino tanto la vita.(1827) (1)
Vecchiezza.(1827) (1)
Vedi e (1827) (1)
Vedi polizzine a parte, intitolate Francesi.(1827) (1)
Vedi polizzine a parte, intitolate Greci.(1827) (1)
Vino.(1827) (1)
 

Memorie della mia vita.

Vedi (1827) (20)
Trattato delle passioni, qualità umane ec.(PNR) (17)
Manuale di filosofia pratica.(PNR) (12)
Illusioni.(1827) (10)
Della natura degli uomini e delle cose.(PNR) (8)
Fanciullezza. Immaginazione dei fanciulli ec.(1827) (8)
Gioventù.(1827) (8)
Amore.(1827) (7)
Antichi.(1827) (7)
Sventure.(1827) (7)
Teorica delle arti, lettere ec. Parte pratica, storica ec.(PNR) (7)
Consolazione.(1827) (6)
Pensieri isolati filosofici.(Danno) (6)
Galateo morale.(1827) (5)
Vedi polizzine a parte.(1827) (5)
Civiltà. Incivilimento. (PR)(1827) (4)
Disperazione.(1827) (4)
Gloria letteraria.(Danno) (4)
Macchiavellismo di società.(1827) (4)
Solitudine.(1827) (4)
Vecchiezza.(1827) (4)
Amor proprio.(1827) (3)
Arte di essere infelice.(1827) (3)
Beneficenza. Interesse per altrui.(1827) (3)
Disperazione tranquilla e benevolente.(1827) (3)
Immagini varie poetiche, versi, traduzioni, ec. ec.(1827) (3)
Metodo, amato dai fanciulli e dagli uomini d'immaginazione.(1827) (3)
Rassegnazione.(1827) (3)
Sensibilità. Sentimento.(1827) (3)
Dolori dell'animo.(1827) (2)
Donne.(1827) (2)
Educazione. Insegnamento.(1827) (2)
Egoismo.(1827) (2)
Entusiasmo.(1827) (2)
Fanciulli.(1827) (2)
Immagine poetica. Rimembranze della mia fanciullezza.(Varia filosofia) (2)
Invidia.(1827) (2)
L'egoismo comune causa e necessità dell'egoismo individuale.(Danno) (2)
Motti, facezie varie, ec. ec.(1827) (2)
Paradossi.(Danno) (2)
Uomini sensibili, cambiano carattere ec. più volte in lor vita.(1827) (2)
Uomo sensibile ec. e non bello.(1827) (2)
Vago. Piacere del vago o indefinito.(1827) (2)
Varietà e monotonia.(Danno) (2)
Varietà.(1827) (2)
Vedi e (1827) (2)
Vendetta.(1827) (2)
Volontà intensa di fare una cosa, è cagione di non riuscire.(1827) (2)
Amano di esser trattati da uomini.(1827) (1)
Amicizia.(1827) (1)
Amor patrio.(1827) (1)
Amore dei propri simili.(1827) (1)
Anche malinconica, abbisogna di ore liete.(1827) (1)
Annoiato e scoraggito della vita io non aveva la forza di piangere e di dolermi, se non quando era alquanto più lieto dell'ordinario.(Varia filosofia) (1)
Apologisti della religione.(1827) (1)
Bellezza definita da Aristotele e da Teofrasto.(1827) (1)
Byron (Lord).(1827) (1)
Carattere morale degli uomini, come rappresentato da altrui.(1827) (1)
Cause dell'amore dei vecchi alla vita.(Danno) (1)
Colle persone ch'io stimo non amo di parlare in presenza d'altri, e perchè.(Varia filosofia) (1)
Colle persone di sua stima non amava di parlare in presenza d'altri.(Danno) (1)
Compassione dee cadere sopra oggetti amabili.(Danno) (1)
Compassione.(1827) (1)
Comunicare altrui i piaceri e i dispiaceri propri (inclinazione dell'uomo a).(1827) (1)
dai disperati rassegnati.(1827) (1)
Di un effetto che produsse in me la lettura de' romanzi.(Varia filosofia) (1)
Di un genere d'invidia da me provato.(Varia filosofia) (1)
Effetti dell'amore. Questa più d'ogni altra passione astrae l'animo da qualsivoglia altro oggetto.(Varia filosofia) (1)
Effetto dell'amore in una fanciulla timida.(Varia filosofia) (1)
Epopea.(1827) (1)
Eroi. Eroismo.(1827) (1)
Eroismo come sia affettato anche dagli egoisti più sfacciati, e dai fanciulli che sono naturalmente di questo numero.(Danno) (1)
Esperienza assuefa a pregiare più che a dispregiare.(1827) (1)
Fato.(1827) (1)
Gioventù, maturità e vecchiezza della giornata.(Danno) (1)
Grande stimolo al suicidio il disprezzo di se medesimo. L'amore della vita non è che l'amore del proprio bene.(Varia filosofia) (1)
Idea di bontà o malvagità che noi concepiamo degl'individui da che sia determinata.(Danno) (1)
Il pericolo riconcilia colla vita. Esempio mio proprio. Salto di Leucade.(Varia filosofia) (1)
Immaginazione forte, e Immaginazione feconda.(1827) (1)
Impazienza di ottenere un fine, accresciuta dall'incertezza.(1827) (1)
Ingiuria.(1827) (1)
Irresoluzione.(1827) (1)
L'amore accresce il sentimento della vita, è il principio vivificante della natura, al contrario dell'odio.(Varia filosofia) (1)
La speranza non è più capace di felicitare dopo una felicità provata e perduta.(Varia filosofia) (1)
Lettura.(1827) (1)
Libri filosofici.(1827) (1)
Lode.(1827) (1)
Magnanimità.(1827) (1)
Mali trattamenti che certi frati esercitano co' loro novizi. Invidia da me portata a chi mi pareva che agevolmente conseguisse quello che io dopo lunghi stenti aveva ottenuto.(Varia filosofia) (1)
Malinconia.(1827) (1)
Mattino.(1827) (1)
Mitologia greca.(1827) (1)
Modestia, propria degli uomini grandi.(1827) (1)
Monotonia.(1827) (1)
Monti (Vincenzo).(1827) (1)
Morte. Desiderio della morte.(1827) (1)
Necessità. Consolazione che nasce dal pensiero di essa.(1827) (1)
Noia.(1827) (1)
non possono poetare nel colmo dell'entusiasmo.(1827) (1)
Odio della vita congiunto in un medesimo tempo col timore di perderla e colla cura di conservarla. Esempio mio proprio. Che l'uomo siasi avveduto della infelicità del suo essere, è cosa contro natura.(Varia filosofia) (1)
Opinioni (diversità delle).(1827) (1)
Pena che si prova in lasciare una persona, un luogo ec. (1827) (1)
Pensieri isolati satirici.(Danno) (1)
perde quotidianamente.(1827) (1)
Piccolezze e debolezze del genio. Libro decimoquarto della Corinna.(Varia filosofia) (1)
Poeti, scrivon bene anco in prosa; non così prosatori in verso. Luogo di D. Laerzio.(1827) (1)
Pratica del mondo avvezza gli uomini insigni piuttosto a pregiare che a disprezzare.(Danno) (1)
Progresso degli effetti delle sventure nell'individuo. Odio di se stesso a cui lo conducono. Maligna allegrezza e sorriso sopra i suoi propri mali e la stessa morte; ultimo effetto della disperazione.(Varia filosofia) (1)
Rendono l'uomo inattivo e inutile, raffreddando l'amor proprio ec.(1827) (1)
Riso della disperazione.(1827) (1)
Romanzi. Sentimentale.(1827) (1)
Sensazioni d'entusiasmo superficiali e deboli si comunicano volentieri, con isperanza di accrescerle; profonde, si fugge di comunicarle, nè si potrebbe.(Varia filosofia) (1)
Sentimenti da me provati per la considerazione della universale nullità.(Varia filosofia) (1)
Stima che si fa degli uomini d'ingegno.(1827) (1)
Stomaco che si prova delle sciocchezze o bassezze altrui essendo in istato di vero amore.(Varia filosofia) (1)
Suicidio.(1827) (1)
Sventura grave ec.(1827) (1)
Tre maniere di veder le cose.(1827) (1)
Troppo (il) è padre del nulla.(1827) (1)
Tutto è nulla, anche la disperazione che nasce dal sapere e sentire questa verità, anche il dolore.(Varia filosofia) (1)
Vecchi, perchè amino tanto la vita.(1827) (1)
Vedi . ec.(1827) (1)
Vendetta è sì grata che spesso si desidera essere ingiuriato per vendicarsi. Il simile si può dire dell'odio, anche senza vendetta.(Varia filosofia) (1)
Vigore corporale.(1827) (1)
Vita umana, una commedia.(1827) (1)
 

Teorica delle arti, lettere ec. Parte speculativa.

Della natura degli uomini e delle cose.(PNR) (67)
Teorica delle arti, lettere ec. Parte pratica, storica ec.(PNR) (17)
Vedi (1827) (14)
Lingue.(PNR) (13)
Grazia.(1827) (12)
Eleganza nelle scritture.(1827) (8)
Fisonomia. Occhi.(1827) (8)
Musica.(1827) (8)
Come arrivino a formarsi le idee del bello e del brutto.(1827) (7)
Fanciulli.(1827) (7)
Gusti diversi. Buon gusto, cattivo gusto, ec.(1827) (7)
Vedi polizzine a parte.(1827) (7)
Proporzione.(1827) (6)
Piaceri che noi ci facciamo da noi stessi, e coll'assuefazione ec.(1827) (5)
Semplicità.(1827) (5)
Assuefazione. Assuefattibilità e conformabilità dell'uomo. Attenzione. Imparare. Ingegno. Disposizioni naturali. Facoltà umane.(1827) (3)
Cinquecentisti. Trecentisti, ec.(1827) (3)
Libri belli, e libri utili.(1827) (3)
Loro influenza nelle azioni, gusti, sentimenti ec.(1827) (3)
Naturalezza.(1827) (3)
Opinioni (diversità delle).(1827) (3)
alla vivacità, alla vita.(1827) (2)
Civiltà. Incivilimento. (PR)(1827) (2)
Debolezza, amabile.(1827) (2)
Doveri morali.(1827) (2)
Imitazione poetica ec.(1827) (2)
Inclinazione dell'uomo a misurar gli altri da se stesso.(1827) (2)
Memorie della mia vita.(PNR) (2)
Mondo e immondo, relativo.(1827) (2)
Prevenzione. Sua forza nelle opinioni, gusti, sentimenti, ec. ec.(1827) (2)
Ritratti.(1827) (2)
Simmetria.(1827) (2)
Trattato delle passioni, qualità umane ec.(PNR) (2)
Vedi polizzine a parte, intitolate Francesi.(1827) (2)
Amore.(1827) (1)
Ariosto.(1827) (1)
Armonia, grazia ec. delle parole, delle pronunzie, de' versi ec.(1827) (1)
Bellezza delle donne, sempre in controversia.(1827) (1)
Canto e Suono.(1827) (1)
Carattere, lingua ec. ec.(1827) (1)
Celso, e il suo libro .(1827) (1)
Dante.(1827) (1)
Delicatezza delle forme.(1827) (1)
Educazione. Insegnamento.(1827) (1)
Epiteti in Omero.(1827) (1)
I mezzi dell'imitazione propri di qualsivoglia arte non debbono essere naturalmente discordi fra loro, nè male accozzati; altrimenti l'arte è barbara per se stessa. Opera in musica. Tragedia in verso.(Varia filosofia) (1)
Idee che gli uomini hanno di qual si sia cosa, non sono identiche giammai in due qualsivoglia individui, non che nazioni.(1827) (1)
Idee innate.(1827) (1)
La musica imita il sentimento in persona. Paragonata alla poesia ed all'architettura. Passo della Staël in proposito.(Varia filosofia) (1)
Loro lingua, letteratura ec.(1827) (1)
Macchiavellismo di società.(1827) (1)
Memoria.(1827) (1)
Motti e risposte argute.(Danno) (1)
Motto arguto.(Varia filosofia) (1)
Non il Bello assolutamente, ma il vero, cioè l'imitazione della natura qualunque, è propriamente l'oggetto delle belle arti.(Varia filosofia) (1)
Non l'utile ma il diletto è il fine della poesia e belle arti.(Varia filosofia) (1)
Omero.(1827) (1)
Paradossi.(Danno) (1)
Pederastia.(1827) (1)
Piacere dell'eleganza.(1827) (1)
Piacere della purità della lingua.(1827) (1)
Piacere e Utilità. Utile e dilettevole.(1827) (1)
Purità della lingua.(1827) (1)
Rima.(1827) (1)
Sapori. Diversi giudizi intorno ad essi.(1827) (1)
Se il prototipo del bello sia in natura.(Varia filosofia) (1)
Senofonte.(1827) (1)
Spagnuoli.(1827) (1)
Toscano (Volgare).(1827) (1)
Uomo, perchè si creda il supremo degli enti.(1827) (1)
Varietà.(1827) (1)
Verso. Versificazione.(1827) (1)
Voci proprie e particolari di ciascuna lingua, che paiono sinonime d'altre voci di altre lingue, e nol sono.(1827) (1)
 

Teorica delle arti, lettere ec. Parte pratica, storica ec.

Vedi polizzine a parte.(1827) (19)
Vedi (1827) (17)
Lingue.(PNR) (16)
Vedi polizzine a parte, intitolate Francesi.(1827) (13)
Memorie della mia vita.(PNR) (7)
Affettazione.(1827) (5)
Bossuet.(1827) (4)
Byron (Lord).(1827) (4)
Civiltà. Incivilimento. (PR)(1827) (4)
Della natura degli uomini e delle cose.(PNR) (4)
Letteratura italiana d'oggidì.(1827) (4)
Originalità.(1827) (4)
Vedi polizzine a parte, intitolate Greci.(1827) (4)
Barbarie.(1827) (3)
Cinquecentisti. Trecentisti, ec.(1827) (3)
Epopea.(1827) (3)
Grazia.(1827) (3)
Naturalezza.(1827) (3)
Trattato delle passioni, qualità umane ec.(PNR) (3)
Volontà intensa di fare una cosa, è cagione di non riuscire.(1827) (3)
Accademie letterarie.(1827) (2)
Antichi.(1827) (2)
Compassione dee cadere sopra oggetti amabili.(Danno) (2)
Compassione.(1827) (2)
Continuazioni o Imitazioni di opere classiche.(1827) (2)
Dante.(1827) (2)
Detto di Bacone, che tutte le facoltà ridotte ad arte steriliscono, applicato alla poesia. Originalità degli antichi, servilità inevitabile de' moderni poeti.(Varia filosofia) (2)
Entusiasmo.(1827) (2)
Gloria letteraria.(Danno) (2)
Grandezza e Perfezione.(1827) (2)
Libertà nelle lingue. Libertà nell'adoperare la propria lingua.(1827) (2)
Ortografia.(1827) (2)
Poeti, scrivon bene anco in prosa; non così prosatori in verso. Luogo di D. Laerzio.(1827) (2)
Romanzi. Sentimentale.(1827) (2)
Scrittura ingombra di lineette e di nuovi segni.(1827) (2)
Senofonte.(1827) (2)
Varietà.(1827) (2)
Vedi e (1827) (2)
Vedi polizzine a parte, intitolate Romani, Latini.(1827) (2)
Anche l'inaffettazione e simili qualità possono riuscire affettate.(Varia filosofia) (1)
Anche malinconica, abbisogna di ore liete.(1827) (1)
Andamenti della letteratura in generale, coll'applicazione o esemplificazione particolare dell'italiana.(Varia filosofia) (1)
Andamenti della letteratura in generale.(Varia filosofia) (1)
Andamenti della letteratura italiana ne' suoi vari secoli comparativamente.(Varia filosofia) (1)
Apologisti della religione.(1827) (1)
Barbarie nelle lingue.(1827) (1)
Celso, e il suo libro .(1827) (1)
Cesare.(1827) (1)
Composti. Voci composte.(1827) (1)
Consolazioni degli antichi.(1827) (1)
Dante e Petrarca molto meno ridondanti, e di rima molto più spontanei di tutti i cinquecentisti.(Varia filosofia) (1)
Debolezza, amabile.(1827) (1)
Dei vizi letterari in cui sono caduti gli scrittori de' buoni secoli e classici, prima che essi vizi divenissero comuni ne' secoli di corruzione.(Varia filosofia) (1)
Della opinione del Paciaudi che la prosa sia la nutrice del verso.(Varia filosofia) (1)
Di un artifizio di dar efficacia allo stile, esemplificato con un passo delle Notti Romane.(Varia filosofia) (1)
Difficoltà della vera e propria imitazione in generale.(Varia filosofia) (1)
Difficoltà di fare artificialmente e volutamente le cose naturali e le funzioni ordinarie della vita, applicata alla tropp'arte che noi presentemente abbiamo in letteratura.(Varia filosofia) (1)
Difficoltà di guardarsi oggidì dall'affettazione e vizi dello scrivere, paragonata a quella che vi provavano gli antichi e classici.(Varia filosofia) (1)
Dolore antico.(1827) (1)
Dolori dell'animo.(1827) (1)
Eroi. Eroismo.(1827) (1)
Filologia. Passi d'autori, spiegati, corretti ec. ec.(1827) (1)
Fortuna. Giuochi della fortuna.(1827) (1)
Francesi, non possono ben gustar le altre lingue; ne imparano difficilmente; non conoscono le altrui letterature, morte nè vive.(1827) (1)
Galateo morale.(1827) (1)
Gli antichi poeti lasciano a far molto al lettore e come e perchè. Essi descrivono o narrano naturalmente.(Varia filosofia) (1)
Gli ardiri in poesia ed in eloquenza consistono sovente nel vago dell'espressione o dell'immagine.(Varia filosofia) (1)
Illusioni.(1827) (1)
Immaginazione de' fanciulli paragonata alla poesia degli antichi.(Varia filosofia) (1)
Immaginazione e sentimento.(1827) (1)
Immaginazione forte, e Immaginazione feconda.(1827) (1)
Immaginazioni degli antichi e de' fanciulli.(1827) (1)
Immagini ed effetti accidentali che talora nascono dalle espressioni de' poeti e degli altri scrittori, senza essere stati cercati da questi, come quel della spugna gittata da Protogene sul suo Ialiso.(Varia filosofia) (1)
Invenzione in poesia e belle arti.(1827) (1)
L'efficacia delle espressioni sovente non è altro che la loro novità.(Varia filosofia) (1)
La bella prosa vuol aver non so che di poetico. Tecnicismi della prosa moderna.(Varia filosofia) (1)
Lettere (potenza delle).(1827) (1)
Lettura.(1827) (1)
Libri belli, e libri utili.(1827) (1)
Libri filosofici.(1827) (1)
Manuale di filosofia pratica.(PNR) (1)
Monti (Vincenzo).(1827) (1)
Naturalezza e Chiarezza nello scrivere.(1827) (1)
non possono poetare nel colmo dell'entusiasmo.(1827) (1)
Novità nelle lingue.(1827) (1)
Omero.(1827) (1)
Ossian. Bardi.(1827) (1)
Ovidio.(1827) (1)
Paradossi.(Danno) (1)
Pensieri isolati filosofici.(Danno) (1)
Piacere dell'osservare i difetti delle persone che si stimano ed amano.(1827) (1)
Poesia descrittiva.(1827) (1)
Poeta non si dee lasciar creder brutto.(1827) (1)
Precisione e Chiarezza e Proprietà nelle parole.(1827) (1)
Pudore. Verecondia.(1827) (1)
Quali propositi o intenzioni debba nascondere il poeta e lo scrittore per fuggir l'affettazione. Definizion di quest'ultima.(Varia filosofia) (1)
Scusasi la predetta favola.(Varia filosofia) (1)
Semplicità.(1827) (1)
Sensibilità. Sentimento.(1827) (1)
Superbia nazionale.(1827) (1)
Tasso.(1827) (1)
Teorica delle arti, lettere ec. Parte speculativa.(PNR) (1)
Traduzioni.(1827) (1)
Troppa considerazione del pericolo e sollecitudine di schivarlo, fa che vi si cade, o che non si opera nulla; osservazione applicata alla letteratura moderna comparativamente all'antica.(Varia filosofia) (1)
Troppo (il) è padre del nulla.(1827) (1)
Tutto si è perfezionato da Omero in qua fuori che la poesia.(Varia filosofia) (1)
Uniformità delle nazioni moderne ec.(1827) (1)
Universalità delle lingue.(1827) (1)
Uomini sensibili, cambiano carattere ec. più volte in lor vita.(1827) (1)
Uomo sensibile ec. e non bello.(1827) (1)
Vedi . ec.(1827) (1)
Verecondia. Pudore.(1827) (1)
 

Trattato delle passioni, qualità umane ec.

Memorie della mia vita.(PNR) (27)
Compassione.(1827) (14)
Invidia.(1827) (13)
Della natura degli uomini e delle cose.(PNR) (12)
Manuale di filosofia pratica.(PNR) (12)
Debolezza, amabile.(1827) (9)
Galateo morale.(1827) (9)
Civiltà. Incivilimento. (PR)(1827) (8)
Macchiavellismo di società.(1827) (8)
Speranza.(1827) (8)
Amor proprio.(1827) (6)
Coraggio.(1827) (6)
Odio verso i nostri simili.(1827) (6)
Rassegnazione.(1827) (6)
Speranza e timore.(1827) (6)
Antichi.(1827) (5)
Comunicare altrui i piaceri e i dispiaceri propri (inclinazione dell'uomo a).(1827) (5)
Egoismo.(1827) (5)
Pentimento.(1827) (5)
Compassione dee cadere sopra oggetti amabili.(Danno) (4)
Disperazione tranquilla e benevolente.(1827) (4)
Disperazione.(1827) (4)
Gioventù.(1827) (4)
Gloria. Fama.(1827) (4)
Illusioni.(1827) (4)
Teorica delle arti, lettere ec. Parte pratica, storica ec.(PNR) (4)
Amicizia.(1827) (3)
Amore.(1827) (3)
Beneficenza. Interesse per altrui.(1827) (3)
Consolazione.(1827) (3)
Grazia.(1827) (3)
Pensieri isolati filosofici.(Danno) (3)
Pensieri isolati satirici.(Danno) (3)
Uomini sensibili, cambiano carattere ec. più volte in lor vita.(1827) (3)
Uomo è più inclinato al timore che alla speranza.(Danno) (3)
Allegria.(1827) (2)
Fanciullezza. Immaginazione dei fanciulli ec.(1827) (2)
Fanciulli.(1827) (2)
Necessità. Consolazione che nasce dal pensiero di essa.(1827) (2)
Scienza e Ignoranza.(1827) (2)
Sensibilità. Sentimento.(1827) (2)
Suicidio.(1827) (2)
Superbia.(1827) (2)
Sventure.(1827) (2)
Teorica delle arti, lettere ec. Parte speculativa.(PNR) (2)
Troppo (il) è padre del nulla.(1827) (2)
Uomo sensibile ec. e non bello.(1827) (2)
Vago. Piacere del vago o indefinito.(1827) (2)
Vendetta.(1827) (2)
Volontà intensa di fare una cosa, è cagione di non riuscire.(1827) (2)
Allegrezza e Tristezza. Atti diversi che esse producono.(1827) (1)
Amicizia tra due giovani oggi impossibile.(Danno) (1)
Amor patrio.(1827) (1)
Armi da fuoco.(1827) (1)
Armonie della Natura.(1827) (1)
Barbarie.(1827) (1)
Bellezza, segno di bontà.(1827) (1)
Compassione verso le bestie.(1827) (1)
Cristianesimo, ha peggiorato i costumi.(1827) (1)
Curiosità.(1827) (1)
dai disperati rassegnati.(1827) (1)
Delicatezza delle forme.(1827) (1)
Di un genere d'invidia da me provato.(Varia filosofia) (1)
Di un villano che piangeva vedendo macellare il suo bue.(Varia filosofia) (1)
Dolore dei mali alleggerito dal pensiero della necessità. Esempio di un fanciullo.(Danno) (1)
Dolore naturale de' contadini, degli occupati ec.(1827) (1)
Dolori dell'animo.(1827) (1)
Donne.(1827) (1)
Educazione. Insegnamento.(1827) (1)
Entusiasmo.(1827) (1)
Eufemismo degli antichi.(1827) (1)
Il dolore che nasce dalla noia è più tollerabile che essa non è.(Varia filosofia) (1)
Il dolore dei mali o della perdita dei beni è alleggerito dal pensiero della necessità. Esempio d'un fanciullo.(Varia filosofia) (1)
Immagini varie poetiche, versi, traduzioni, ec. ec.(1827) (1)
Impazienza di ottenere un fine, accresciuta dall'incertezza.(1827) (1)
In che possa esser buona, secondo un antico.(1827) (1)
Inclinazione dell'uomo a misurar gli altri da se stesso.(1827) (1)
Ingiuria.(1827) (1)
Insegna la nullità della vita e delle cose umane, a differenza delle religioni antiche.(1827) (1)
Interesse per altrui, non ha luogo in chi è senza speranza ec.(1827) (1)
L'allegrezza tende a dilatare, la tristezza a ristringere e contrarre, e ciò come moralmente, così anche fisicamente.(Varia filosofia) (1)
L'egoismo comune causa e necessità dell'egoismo individuale.(Danno) (1)
La resistenza sovente è cagione che altri voglia e faccia più di quello che avrebbe fatto se non si fosse resistito. Esempio materiale.(Varia filosofia) (1)
Letteratura italiana. Opinioni degli stranieri intorno ad essa.(1827) (1)
Lettere. Nomi delle lettere dell'alfabeto.(1827) (1)
Lingua italiana, studiata già dagli stranieri ec.(1827) (1)
Lingue.(PNR) (1)
Lode.(1827) (1)
Magnanimità.(1827) (1)
Mali trattamenti che certi frati esercitano co' loro novizi. Invidia da me portata a chi mi pareva che agevolmente conseguisse quello che io dopo lunghi stenti aveva ottenuto.(Varia filosofia) (1)
Metodo, amato dai fanciulli e dagli uomini d'immaginazione.(1827) (1)
Monarchia e Repubblica.(1827) (1)
Musica.(1827) (1)
Negligenza, Inattività; Diligenza, Attività (Abito di).(1827) (1)
Niuno per far piacere ad uno vuole incorrere nell'odio di un altro, e perché.(Danno) (1)
Noia.(1827) (1)
non possono poetare nel colmo dell'entusiasmo.(1827) (1)
Osservazione da cui si raccoglie che il timore sia più fecondo d'illusioni che la speranza.(Varia filosofia) (1)
Paradossi.(1827) (1)
Paradossi.(Danno) (1)
Pazienza.(1827) (1)
Pena che si prova in lasciare una persona, un luogo ec. (1827) (1)
Pensieri e sensazioni dolorose o terribili o spiacevoli, perchè sovente si cerchino e si ammettano volontariamente. Passo della Corinna.(Varia filosofia) (1)
Perchè quelli che temono sogliano cantare. Falso coraggio di molti consistente in dissimularsi o diminuirsi nella immaginazione i mali. Εὐφημία de' greci, dei latini e degl'italiani.(Varia filosofia) (1)
Piacere del fermarsi in pensieri o sensazioni spiacevoli.(1827) (1)
Poeta non si dee lasciar creder brutto.(1827) (1)
Poeti, scrivon bene anco in prosa; non così prosatori in verso. Luogo di D. Laerzio.(1827) (1)
Qualità umane che si credono cattive.(1827) (1)
Reazione morale.(1827) (1)
Rendono l'uomo inattivo e inutile, raffreddando l'amor proprio ec.(1827) (1)
Rimembranze.(1827) (1)
Segreti.(1827) (1)
Spavento.(1827) (1)
Spiriti (timor degli).(1827) (1)
Stranieri. Odio verso gli stranieri; loro esclusione dai diritti sociali ec. ec. presso gli antichi ec.(1827) (1)
Sventura grave ec.(1827) (1)
Tempo. Uso del tempo.(1827) (1)
Timore.(1827) (1)
Uomo il più sensibile diviene facilmente il più freddo e cattivo.(1827) (1)
Uomo, perchè si creda il supremo degli enti.(1827) (1)
Vecchi, perchè amino tanto la vita.(1827) (1)
Vecchiezza.(1827) (1)
Vendetta è sì grata che spesso si desidera essere ingiuriato per vendicarsi. Il simile si può dire dell'odio, anche senza vendetta.(Varia filosofia) (1)
Vigore corporale.(1827) (1)
Volgare latino.(PNR) (1)
 

Volgare latino.

Lingue.(PNR) (12)
Vedi polizzine a parte, intitolate Latina (lingua), Osservazioni grammaticali, archeologiche ec.(1827) (9)
Vedi polizzine a parte, intitolate Romani, Latini.(1827) (8)
Filologia. Passi d'autori, spiegati, corretti ec. ec.(1827) (6)
Vedi (1827) (4)
Continuativi latini. (PR)(1827) (3)
Loro lingua, letteratura ec.(1827) (3)
Spagnuoli.(1827) (3)
Vedi polizzine a parte, intitolate Diminutivi positivati.(1827) (3)
Vedi polizzine a parte, intitolate Greci.(1827) (3)
Vedi polizzine a parte.(1827) (3)
confuso col o , ec.(1827) (2)
F, lettera.(1827) (2)
Frequentativi e diminutivi ec. latini. (PR)(1827) (2)
Alfabeti vari in natura.(1827) (1)
Carattere, lingua ec. ec.(1827) (1)
Celso, e il suo libro .(1827) (1)
Celtica (lingua ec.).(1827) (1)
Conversazione alla francese. Non si può fare in buono italiano.(1827) (1)
Del volgare latino. Parole latine antichissime disusate dagli scrittori aurei, usate da quelli de' bassi tempi e ne' volgari moderni.(Varia filosofia) (1)
Della nostra voce che si congettura essere antica latina volgare.(Varia filosofia) (1)
Dialetti latini.(1827) (1)
Digamma eolico.(1827) (1)
Diritto delle genti, pubblico, universale ec.(1827) (1)
Du Cange. Avvertenza circa il suo Glossario latino, necessaria da vedersi quando occorra di citarlo.(1827) (1)
Etimologie (studio e scienza delle).(1827) (1)
Frequentativi o diminutivi ec. francesi.(1827) (1)
Frequentativi, diminutivi ec. italiani. (PR)(1827) (1)
Invidia.(1827) (1)
Italianismi di Celso.(Varia filosofia) (1)
Latinità bassa può somministrar molto alla lingua italiana.(1827) (1)
Lettere. Nomi delle lettere dell'alfabeto.(1827) (1)
mutato in .(1827) (1)
Nomi dell'uomo da bene, e del malvagio, in varie lingue.(1827) (1)
Novità nelle lingue.(1827) (1)
Plurali italiani in .(1827) (1)
Presso gli antichi, streghe; presso i nostri del trecento, ninfe ec. ec.(1827) (1)
Sascrita (lingua).(1827) (1)
Sinonimi.(1827) (1)
Spiriti (timor degli).(1827) (1)
Spirito denso de' Greci cangiato in s.(1827) (1)
Teorica delle arti, lettere ec. Parte pratica, storica ec.(PNR) (1)
Testa per capo come si sia dovuto dire.(Varia filosofia) (1)
Trattato delle passioni, qualità umane ec.(PNR) (1)
Universalità delle lingue.(1827) (1)
Vedi polizzine a parte, intitolate Francesi.(1827) (1)
Vocabolario universale, proposto all'Europa.(1827) (1)
Voce greca usata nel volgare italiano.(Varia filosofia) (1)