Range

p3753-p3754_1

[3752,1]  3753 E in esse pagg. si vedrebbero gli esempi e l'analogia e la ragione per cui pango in propago as o in propago inis abbia perduta la n, e perchè mutata coniugazione ec. che altrimente non son cose facili a dirsi. E certo l'osservazione fatta qui dietro, persuade che propagare non debba venir da propago inis: bensì propaginare). E s'altre tali eccezioni si trovano; ma saranno ben poche, s'io non m'inganno. { Imaguncula, { incuncula, homuncio, homunculus, latrunculus } è lo stesso che imagincula (v. la p. 3007. fra l'altre), e però fatto dagli obliqui d'imago, e non dal retto, come parrebbe a prima vista. E così dicasi dell'altre simili voci.} Eccettuo ancora quei derivati che piuttosto sono inflessioni ec. de' rispettivi nomi, che altri nomi fatti da questi, come {# lapillus, (se questa e simili non sono contrazioni, v. p. 3901) vetusculus dal nominativo di vetus eris ec. Ma questo diminutivo è di Sidonio. Gli antichi vetulus. Nigellus potrebb'esser da nigeri non da niger, come puellus da pueri non da puer. V. p. 3909.}; nigellus ch'è dal nominativo di niger, e altri tali diminutivi ec. Se già gli antichi non dissero magister isteri, niger eri ec. (22. Ott. 1823.). E così tengo per fermo; ond'è magisterium, ministerium ec. per magistrium, piuttosto dall'obliquo magìsteri, magìstero ec. poi contratti, che da magistrium, ministrium per epentesi della e. Infatti gli antichi dissero magisterare, ma i più moderni magistrare, onde magistratus us ec., come ministrare 3754 ec. Insomma queste non mi paiono eccezioni, perchè si riducono alla regola coll'osservare il modo dell'antichità e lo stato primitivo delle voci, mutato poscia, e così si potranno risolvere mill'altre tali eccezioni apparenti. In ogni modo il più delle volte {è vero che} i derivati de' nomi vengono da' casi obliqui, come ho detto, {#di qualunque declinazione sieno i nomi originali, come si è mostro cogli esempi, e non solamente se essi nomi son della quarta, chè allora si potrebbe negare quello che noi affermiamo dei derivati di questi, cioè che vengano da' casi obbliqui} e fra questi derivati da' casi obliqui sono certamente quelli fatti da' nomi della quarta e notati da noi ec. Il che basta al caso nostro. (22. Ott. 1823.)

The content